• Pienza
    Pienza, Monastero di Sant'Anna in Camprena
  • Sinalunga
    Sinalunga, Teatro Comunale Ciro Pinsuti
  • Torrita di Siena
    Torrita di Siena, Parco "Il tondo" di Montefollonico
  • Chiusi
    Chiusi, Lago di Chiusi
  • Chianciano Terme
    Chianciano Terme, Piscine Termali Theia
  • San Casciano dei Bagni
    San Casciano dei Bagni, Palazzo Comunale
  • Sarteano
    Sarteano, Necropoli di Pianacce
  • Trequanda
    Trequanda, affaccio sulla valle
  • Montepulciano
    Montepulciano, Palazzo Comunale
  • Cetona
    Cetona, Parco Archeologico Naturalistico di Belvedere

MODERNO! IL PRIMO FESTIVAL DEDICATO AL RINASCIMENTO E AL BAROCCO

Appuntamento a Trequanda, Sinalunga e Torrita tra il 3 e il 5 novembre

I Comuni di Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda danno vita a Moderno!, festival itinerante dedicato a Rinascimento e Barocco. Saranno giornate intense e piacevoli, con visite guidate alla scoperta dei centri storici e di chiese talvolta chiuse al pubblico ma con un patrimonio artistico straordinario, tutto da scoprire. Inoltre: conferenze di autorevoli docenti universitari, letture e concerti di musica dell’epoca, degustazione di prodotti locali. Si parte venerdì 3 novembre a Trequanda, si prosegue il 4 a Sinalunga per chiudere con Torrita di Siena il 5 novembre. Tutte le iniziative sono gratuite.

Sarà l’occasione per scoprire capolavori nascosti e per approfondire tante vicende: Brandano, il “Pazzo di Cristo” e poi la guerra di Siena, con gli epici episodi della Nencia e di Biancalana. Quindi la ricostruzione, le chiese della Controriforma con nuovi linguaggi architettonici, le acque paludose del Clanis al centro di un complesso contesto geopolitico e ancora lontane dalla bonifica. Quante storie, quanti aspetti da scoprire di un’epoca così tragica e, al tempo stesso, avvincente, meritano di essere conosciuti? Moderno! è parte integrante del progetto Reveles, sostenuto dall’Unione dei Comuni della Val di Chiana senese, ideato e curato (come il festival) da Simone Marrucci. Prevede, tra l’altro, un giornale on-line e una pubblicazione monografica dedicata al Cinquecento e Seicento - in quest’area di confine tra Toscana, Umbria e Lazio - che verrà presentata in anteprima, per l’occasione.

Venerdì 3 (ore 9,30) l’appuntamento è in piazza Garibaldi, a Trequanda, per una visita del centro storico (a cura dell’Ufficio turistico) e della chiesa dei santi Pietro e Andrea a cura dell’Associazione abbazie storiche, con Lucia Della Giovampaola. Nel pomeriggio (Sala polivalente, ore 17), Paolo Nardi parlerà di Bartolomeo Carosi detto il “Brandano” e i predicatori romiti del Cinquecento. Infine (ore 18,30) nella chiesa dei Santi Pietro e Andrea, concerto d’organo con Michela Caldesi e buffet conclusivo.

Sabato 4, (ore 9,30) sempre una piazza Garibaldi, ma a Sinalunga, è il punto d’incontro di una visita guidata nel centro storico, al Teatro Ciro Pinsuti e a varie chiese (a cura dell’Ufficio turistico), con particolare attenzione alla chiesa della Madonna delle Nevi grazie all’intervento di Filippo Giani Contini, dell’Associazione abbazie storiche. Quindi (ore 16) al Teatro Pinsuti, una conferenza dedicata a Biancalana, alla Nencia e alla guerra in Val di Chiana con Duccio Balestracci. Letture di Alessandro Calonaci. A seguire, concerto vocale di musica rinascimentale con Ensemble Lorem Ipsum e, al termine, un buffet.

Domenica 5 novembre a Torrita di Siena, la visita guidata inizia alle 9,30 in piazza Matteotti. Nel centro storico si potranno visitare il Teatro degli Oscuri e chiese a cura dell’Ufficio turistico; in particolare, la chiesa della Santissima Annunziata e l’oratorio Madonna delle nevi a cura dell’Associazione abbazie storiche, con Niccolò Malacarne. Nel pomeriggio (ore 17) al Teatro Comunale degli Oscuri Anna Guarducci (altra docente dell’Università di Siena, in sostituzione del professor Andrea Zagli, impossibilitato ad essere presente) affronterà il tema: Torrita e la Val di Chiana. Le trasformazioni dell’età moderna. A seguire, letture di Alessandro Calonaci e (ore 18,30) nella chiesa della Santissima Annunziata, concerto per organo e violino con musiche tratte dal repertorio barocco, con Alessio Benvenuti, e buffet finale.

 


Aggiornamento 2 novembre 2023 (ag)