• Torrita di Siena
    Torrita di Siena, Parco "Il tondo" di Montefollonico
  • Pienza
    Pienza, Monastero di Sant'Anna in Camprena
  • Cetona
    Cetona, Parco Archeologico Naturalistico di Belvedere
  • Sinalunga
    Sinalunga, Teatro Comunale Ciro Pinsuti
  • Montepulciano
    Montepulciano, Palazzo Comunale
  • Sarteano
    Sarteano, Necropoli di Pianacce
  • San Casciano dei Bagni
    San Casciano dei Bagni, Palazzo Comunale
  • Trequanda
    Trequanda, affaccio sulla valle
  • Chiusi
    Chiusi, Lago di Chiusi
  • Chianciano Terme
    Chianciano Terme, Piscine Termali Theia
 
Cosa sono i Punti Digitali Facili (in breve Pdf) o Centri di facilitazione digitale?
 
@PuntiDigitaliFaciliValdichiana
 
I “Punti Digitali Facili” favoriscono l’inclusione digitale e rappresentano una leva per l’inclusione sociale. 
 
I "Punti Digitali Facili" o "Centri di facilitazione digitale" sono luoghi fisici nei quali i cittadini sono aiutati da persone competenti, i Facilitatori Digitali, nell’uso di Internet e degli strumenti digitali.
 
Il Facilitatore Digitale supporta lo sviluppo delle competenze di base delle persone, quelle che permettono l’inclusione digitale: l’accesso ai servizi online (in primis della PA) e l’accompagnamento dei singoli cittadini, attraverso il supporto e l’orientamento.
 
L'Unione dei Comuni Valdichiana Senese, per promuove la riduzione del divario digitale attraverso la creazione di che Punti Digitale Facile ha ottenuto 210.000 euro di finanziamento da parte della Regione Toscana (su fondi PNRR). Ad ogni Comune, che ha aderito al progetto dell'Unione, sono stati destinati 30.000 euro per garantire l’apertura gratuita per i cittadini dei “Punti Digitali Facili”.
 
Sette i Comuni interessati: Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga e Trequanda.
 
I Sindaci dei rispetti Comuni hanno deciso di avvalersi per la gestione dei centri, delle associazioni di volontariato del terzo settore, organizzazioni queste che operano esclusivamente perseguendo finalità di solidarietà sociale e che al contempo son ben radicate nel territorio, selezionate attraverso apposito bando.
 
Il progetto, denominato “Rete dei servizi di facilitazione digitale”, è inquadrato nell’ambito della misura  1.7.2 Missione 1 Componente 1 del PNRR e vede il Dipartimento per la Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministro come soggetto titolare. 
 
 
I centri saranno aperti gratuitamente ai cittadini fino al 31 dicembre 2025.