Il Piano Strutturale, un volta approvato, è valido a tempo indeterminato, non decide operativamente dove e quando agire sul territorio, non individua previsioni conformative del regime dei suoli, non conferisce potenzialità trasformative o edificatorie alle singole aree.

Detta invece le disposizioni prescrittive per la formazione dei singoli Piani Operativi comunali, mediante i quali sono individuate le previsioni effettivamente operative ed applicative del territorio riferite alle singole aree e ai rispettivi immobili.